ristoranti

La taverna di San Giuseppe

Ristorante tipico senese, il locale è ambientato in un fondo del 1100, ha un’ottima posizione vicino alla famosa Piazza del Campo ed è arredato con mobili e tavoli in legno massello. Nella stessa proprietà si può trovare anche l’enoteca situata all’interno di una casa etrusca, scavata nel tufo e picchiettata a mano, che offre una vasta scelta di vini selezionati, locali e n azionali. Da provare la pasta, rigorosamente fatta in casa, che comprende ravioli, pici, pappardelle e gli gnocchi verdi alle erbette con menta e dragoncello.

ristoranti

Drogheria Franci

La Drogheria Franci con la sua splendida vista sulla Fortezza di Montalcino, è il luogo ideale in cui gustare gli antichi sapori toscani accompagnati da un buon bicchiere di vino. E’ possibile prenotare una delle 3 camere della adiacente Locanda Franci - della stessa proprietà - che si armonizza perfettamente con il tradizionale stile architettonico toscano, fra legno, mezzane e pietre faccia vista. Sempre all’interno della struttura da segnalare è il Franci Bio, lo shop dove si possono acquistare i prodotti del territorio - rigorosamente bio.

BAR & CLUB

Caffè Fiaschetteria Italiana

Fu creato da Ferruccio Biondi Santi, inventore del Brunello, nel 1888. Fra gli illustri ospiti può annoverare anche il Principe Carlo d’Inghilterra oltre a primi ministri come il canadese Jean Chretienne, politici, attori e sportivi italiani ed internazionali. E’ considerato il “Florian” di Montalcino, splendido esempio di stile liberty conserva ancora divani in velluto rosso, specchi, tavoli in marmo giallo, vetrine, tutti originali dell’epoca. Il locale fa parte dei “Locali Storici d’Italia”, e da sempre è punto di incontri enologici e culturali.

BAR & CLUB

Bar nannini

Nel 2010 il marchio “Nannini” ha festeggiato il centenario; un lungo cammino contrassegnato da numerosi successi tanto da diventare un simbolo della città riconosciuto in Italia e nel mondo. I prodotti che serve il celebre bar sono tipici della tradizione senese: dal panforte, ai cantucci, ai ricciarelli, tutti accompagnati dal rinomato caffè di ottima qualità servito all’interno di un locale curato nell’arredo nei minimi dettagli. Il Bar Nannini è diventato un punto di riferimento sia per i senesi che per i numerosi turisti che ogni anno visitano la città e vogliono riscoprire i sapori tipici e genuini della tradizione toscana.

ristoranti

Enoteca la Fortezza

E’ una delle prime enoteche aperte a Montalcino. Fondata nel 1980 è l’unica all’interno della torre principale della Fortezza medievale di Montalcino, un monumento ricco di storia e simbolo dell’ultima gloriosa difesa della repubblica Senese nel 1555 contro le truppe ispano fiorentine. E’ possibile prenotare pacchetti degustazioni e visite con una scelta da 2 a 5 vini tra i quali Brunelli, Rossi e Super Tuscan, che vengono accompagnati da prodotti biologici tipici del territorio come crostini toscani, funghi, tartufi, biscotti cantucci, e o li pregiati.

HOTEL

Grand Hotel Continental

Il Grand Hotel Continental si trova all’ interno del grandioso Palazzo Gori, opera seicentesca nel cuore del centro storico di Siena, patrimonio dell’ Unesco. Il palazzo è stato restaurato e rinnovato mantenendo intatti tutti gli affreschi originali e il Salone delle Feste conserva lo stesso fascino di trecento anni fa. La camera più bella è senz’altro la Royal Suite: arricchita da ricercati trompe-l’oeil del Cinquecento, ha ospitato teste coronate, grandi artisti, potenti statisti e celebri intellettuali in visita a Siena.

HOTEL

Relais La Suvera

Antica fortezza medievale, situata sulle pendici della Montagnola senese, il Relais la Suvera si affaccia su un paesaggio di sinuose colline, vigneti e boschi. I proprietari hanno trasformato la loro residenza in un hotel unico per la sua atmosfera intima e fuori dal tempo, per la collezione di mobili e quadri antichi che arredano le trentasei camere e suites nonché per i suoi giardini.

special places

Antichità Mazzoni

Dal 1889 e’ un punto di riferimento che attira amanti delle antichità e dell’antiquariato italiani e internazionali. La famiglia Mazzoni segue da generazioni l’attività del negozio, che può fregiarsi del titolo di “Bottega Storica” della città. Il proprietario Giuseppe Mazzoni, discendente del fondatore Foresto Riccardo Mazzoni, propone mobili, oggettistica e soprammobili, quadri, sculture, ceramiche. Originariamente in via del Paradiso, dal 1970 si è trasferito nei locali sotto la sacrestia del Duomo.

special places

Galleriacontinua

Galleriacontinua è una galleria d’arte nata nel 1990 a San Gimignano (in Italia) su iniziativa di tre amici: Mario Cristiani, Lorenzo Fiaschi e Maurizio Rigillo. Situata in una sala cinematografica degli anni '50, Galleriacontinua ha scelto di iniziare la propria attività laddove nessuno la attendeva, lontano dalle grandi città, al di fuori di tutti i centri urbani ultra moderni, in un luogo carico di storia. Tra le sue opere quelle di artisti internazionali tra cui Ai Weiwei, Anish Kapoor e Michelangelo Pistoletto. Nel 2005 ha aperto anche una sede a Pechino e nel 2007 a Les Moulins, in Francia.

special places

Libreria Piccolomini

Costruita nel 1492, la Libreria Piccolomini è una creazione unica del periodo rinascimentale. Situata all’interno della cattedrale di Siena, è stata restaurata nel 2015 mantenendo intatto il suo fascino. Le pareti, suddivise in dieci arcate, sono state affrescate da Pinturicchio, celebre pittore italiano del 400, aiutato tra gli altri dal giovane Raffaello Sanzio. Commissionata per ospitare i preziosi codici miniati posseduti dal Papa Pio II, fu affrescata con dipinti che narrano i dieci episodi più importanti della vita del Pontefice.

special places

Cantine Casanova di Neri

Fondata nel 1971 da Giovanni Neri che capì le grandi potenzialità vinicole del territorio di Montalcino, l’azienda si estende oggi su una superficie di circa 500 ettari ed è tra le cantine più ricercate di Montalcino. La cantina offre possibilità di visite e assaggi, oltre che di vendita diretta: imperdibile il loro vino Tenuta Nuova, che nel 2010 ha raggiunto un punteggio di 100/100 nella classifica del critico enologico Robert Parker, aggiudicandosi così il titolo di miglior vino del mondo.

arte

Torre del Mangia e museo civico

La Torre del Mangia si trova in piazza del Campo a Siena; è la torre civica del palazzo Comunale ed é tra le torri antiche italiane più alte. Prende questo nome da uno dei primi campanari adibiti a scandire le ore, noto per i suoi sperperi e vizi di gola, da cui appunto l’appellativo “Mangia”. Per ammirare una vista unica, a 360° sulla città e sulla campagna circostante, è possibile salire sulla cima della torre percorrendo i suoi 400 scalini. Il Museo Civico è allestito nel Palazzo Pubblico di Siena, edificio fatto costruire tra la fine del 1200 e l’inizio del 1300 come sede del governo della Repubblica di Siena. Si trova al primo piano del palazzo e conserva numerosi capolavori dell’arte senese e preziosi affreschi, tra i quali “La Maestà” di Simone Martini, collocata nella sala del Mappamondo e “Il ciclo del Buon Governo” di Ambrogio Lorenzetti, nella Sala dei Nove.

arte

Piazza del Duomo

Piazza del Duomo fiancheggia la cattedrale di Santa Maria Assunta La straordinaria facciata del Duomo domina visivamente la piazza, con la luce che la illumina per gran parte della giornata senza ombre dagli edifici circostanti. Venne realizzata tra il 1285 e il 1317. I gradini sollevano la cattedrale su una proporzionata piattaforma che fa da base al monumento. Il campanile, a fasce bianche e nere, venne innalzato inglobando una parte dell'antica torre dei Bisdomini, verso il finire del Duecento.

arte

Battistero di San Giovanni

Il Battistero di San Giovanni si trova nell’omonima piazza della città di Siena, al di sotto delle campate finali del coro del Duomo di Siena e si raggiunge dalla scalinata di piazza San Giovanni. Costruito nel X IV secolo ha svolto per molti secoli la funzione di chiesa battesimale della città e ospita al suo interno opere considerate tra i più riusciti esempi dell’arte quattrocentesca. L’opera più importante è la celebre scultura del Fonte Battesimale, alla quale lavorarono i massimi maestri del primo rinascimento italiano tra i quali anche Donatello.

arte

Piazza del Campo

Piazza del Campo è la piazza principale della città di Siena. Unica per la sua particolare e originalissima forma a conchiglia, è rinomata in tutto il mondo per la sua bellezza e integrità architettonica, nonché per essere il luogo in cui due volte l’anno si svolge il Palio di Siena, tra le varie contrade della citta’. In origine la “piazza” era un grande prato, da qui il nome “campo”. E’ circondata da alcuni dei palazzi più importanti dell’architettura senese quali il Palazzo Pubblico, la Torre del Mangia e la Loggia della Mercanzia.

arte

Torri di San Gimignano

San Gimignano è un piccolo borgo che svetta sui colli del territorio senese d ella V al d ’Elsa. Merita una visita per la caratteristica architettura medievale del suo centro storico, con le sue numerose torri. Simbolo di potenza delle famiglie dell’epoca, si dice che nel Trecento ve ne fossero settantadue. Oggi se ne possono contare tredici. Il comune di san Gimignano è stato dichiarato dall’UNESCO patrimonio dell’umanità ed è uno dei migliori esempi in Europa di organizzazione urbana dell’età comunale del medioevo.

arte

Fortezza Montalcino

Costruita nel punto più alto della città, la Fortezza fu realizzata nel 1361 da Domenico di Feo e Mino Foresi ed è un importante esempio di architettura militare di forma pentagonale, dotata di torri a tutti gli angoli ed è ancora oggi praticamente intatta. I visitatori possono accedere dal cortile interno agli spalti e alle torri da dove si gode uno stupendo panorama. In estate ospita eventi e concerti del festival Jazz & Wine in Montalcino, appuntamento obbligatorio che richiama amanti del buon vino e d ella buona musica da tutto il mondo.

arte

Val d'orcia

La campagna nei dintorni di Montalcino offre un’eccezionalità di panorami diversi tra loro: gli amanti del vino possono dirigersi verso sud nella patria del pregiato Brunello o preferire il nord, dove il terreno più favorevole alla coltura dà vita al paesaggio verdeggiante del Chianti, una fitta macchia di boschi, vigneti, uliveti, tenute e aziende agricole. Per un paesaggio unico nel suo genere, nella parte sud-est, meritano una visita le Crete Senesi, colline brulle e dolcemente ondulate frutto della erosione delle acque sui sedimenti argillosi del territorio, famose per la produzione del tartufo bianco. La Val d’Orcia è stata dichiarata nel 2004 patrimonio dell’Unesco.