Guglielmo Miani

Nato a Milano nel 1976, inizia a lavorare per Larusmiani nel 2000, diventandone CEO nel 2006 e Presidente nel 2011.
Dal 2010 è Presidente dell’Associazione della Via MonteNapoleone, che riunisce oltre 110 prestigiosi Brand del lusso mondiale presenti nel Quadrilatero della Moda.

La mia pausa pranzo ideale è al Bacaro del Sambuco, in via MonteNapoleone; il mondo si ferma in questa bellissima corte con i tavoli in giardino, la cucina è curatissima e la conduzione semplice e famigliare – il padre accoglie i clienti, la figlia serve ai tavoli e la madre è in cucina ai fornelli. Si dice che il tiramisù sia il più buono di Milano, e chi sono io per negarlo.

La giornata ideale a Milano comincia dal Camparino, storico bar “di passo”, perfetto per una colazione in piedi, da vero milanese: per me è il bar di famiglia da generazioni, ed è incredibile come non sia cambiato in cento anni – gli intarsi del bancone, ad esempio, opera dell'ebanista Quarti.

È perfetto anche per un cocktail prima della Scala, nostro fiore all'occhiello, baluardo della musica e dell'opera nel mondo: bisognerebbe andarci almeno due volte l'anno, non dimenticando di visitare il suo Museo, proprio lì accanto. Al primo piano, due sorprese: la possibilità di affacciarsi su uno dei palchi del teatro e di contemplare, a rotazione, alcuni tra gli sfarzosissimi costumi di scena.

Almeno una domenica pomeriggio va passata a Villa Necchi, nel cuore del Quadrilatero del Silenzio; perfettamente conservata, ci ricorda com'era la Milano di un tempo, segreta ed elegante. Se anche non si ha tempo di visitarla, una pausa in giardino è rigenerante e magica.