ristoranti

I Tigli in Theoria

I menu del ristorante I tigli in Theoria sono ideati per garantire un'esperienza di alta cucina contemporanea e al tempo stesso pensati per offrire agli ospiti un percorso imprevisto, ma equilibrato e di qualità. Lo chef stellato Franco Caffara ispirato da una sofisticata semplicità, propone una cucina in continua evoluzione che unisce grande rispetto per la tradizione, freschezza dei prodotti del territorio, rigore e semplicità di preparazione. Pane, pasta e pasticceria vengono prodotte in casa con l’amore e la cura di un tempo.

ristoranti

Il Gatto Nero

Il Gatto Nero sorge sulle colline circostanti il lago di Como e dalla terrazza si può godere a pieno del paesaggio comasco. Il Gatto Nero è inoltre un punto fisso per le celebrity italiane e internazionali di passaggio in zona che apprezzano il connubio tra la cucina ricercata e la vista pressoché unica. Tra queste Sylvester Stallone, Roberto Cavalli, Elisabetta Canalis, George Clooney di cui il proprietario esibisce orgoglioso le fotografie nel grande libro che campeggia all’ingresso del ristorante

BAR & CLUB

BAR - I Tigli in Theoria

Al Luonge Bar de I Tigli in Theoria, si può andare in ogni momento della giornata per ottimi pranzi equilibrati abbinati a valide etichette di vini, aperitivi accompagnati da fingerfood, cocktail straordinari, 
dolci squisiti accompagnati da una tazza di caffè, un cremoso cappuccino, o un buon tè. La Tea room invita a intraprendere un’esperienza sensoriale unica e a lasciarsi trasportare in un viaggio alla scoperta del vero tè, fatto dall’infuso di foglie intere. E’ possibile gustare (o acquistare) questa "magica" bevanda in una gamma vastissima di ottima qualità accompagnata da dolci tentazioni.

BAR & CLUB

Fresco

L'amore per i sapori naturali ha ispirato il nome del locale. Gli ingredienti di Fresco sono briosi, innovativi, ricchi di sostanza e gusto. i prodotti vengono lavorati in modo espresso o trasformati in sciroppo, purea, infuso. Lo stile di Fresco: ricerca, passione, e un immancabile sesto senso per quella voglia di sperimentare e scoprire sapori nuovi. Alcolici o analcolici con ghiaccio o arricchiti con spezie: tutto viene miscelato a partire da materie prime di qualità, secondo l'estro del momento.

BAR & CLUB

Natta Caffè

Accogliente locale nel cuore di Como, a due passi dalla Pinacoteca Civica e da Piazza San Fedele. Ideale per il pranzo o l'aperitivo, offre prodotti di qualità proposti attraverso curate presentazioni di piatti che deliziano occhi e palato. È una valida alternativa alle tradizionali trattorie o osterie di Como. Immerso in un contesto del XV secolo, archi in pietra, soffitto in legno con travi a vista ed un soppalco spazioso ne contraddistinguono l'arredamento.

HOTEL

Grand Hotel Villa Serbelloni

Immerso nello splendido paesaggio del lago di Como, considerato uno dei migliori hotel d’Europa, il Grand Hotel Villa Serbelloni è la scelta ideale per i viaggiatori alla ricerca di comfort. Con la sua splendida posizione regala uno dei panorami più romantici e suggestivi del mondo, tanto da aver attirato, negli anni, personaggi come Winston Churchill, J .F. Kennedy, Clark Gable e Al Pacino.

HOTEL

Villa Lario

Quando la classicita’ architettonica italiana si incontra con il moderno standard del lusso, si crea un’armonia unica. Con la sua vista mozzafiato sul Lago di Como, Villa Lario offre ai suoi ospiti un’esperienza indimenticabile a chi cerca relax e tranquillità, immersi in un’atmosfera che pare senza tempo. Il grande parco privato, oltre diecimila metri quadri, all’interno del quale è immersa Villa Lario, nasconde scenari inaspettati: dalle grotte naturali affacciate sul lago, all’ombra ricreata dai cedri secolari.

special places

Canottieri Lario

Il Club apre la sua sede attuale, progettata da Gianni Mantero in perfetto stile razionalista, nel luglio del 1931. Alcune particolarità del club sono l’ardito trampolino in cemento armato affacciato sul lago e la vasca voga, perfettamente inserita nel salone di ingresso del palazzo decorato con i prestigiosi trofei vinti dagli atleti in questi anni di storia del club.

special places

Aeroclub Como

Presso l'aeroclub ha sede la più antica scuola di idro volo e seconda per importanza a livello mondiale. «Un’esperienza fantastica» è l’impressione di chi ha potuto per la prima volta nella vita salire su un idrovolante e spiccare il volo da una delle più belle zone del mondo. Al Club si può conseguire il brevetto di pilota o praticare l’attività di volo come socio "ordinario".

arte

Tempio Voltiano

Inaugurato nel 1928, si trova a Como sul Lungo Lario Marconi. L’esposizione permanente è dedicata alla memoria di Alessandro Volta ed al riconoscimento del suo lavoro scientifico. Al piano terra sono esposti antichi strumenti scientifici legati alle sperimentazioni di fisica compiute da Alessandro Volta. La galleria del primo piano è dedicata al personaggio Alessandro Volta, agli onori a lui attribuiti nel corso della vita e nei secoli successivi. Come un racconto, l’esposizione ripercorre le tappe più importanti della sua vita, fino a delineare alcuni caratteri personali e privati di Alessandro Volta attraverso brevi citazioni di lettere ai famigliari.

arte

Teatro Sociale

Il Teatro Sociale è inaugurato nell’anno di nascita di Giuseppe Verdi e Richard Wagner (1813); è il teatro d’opera di Como. Ospitò, tra i vari artisti, Niccolò Paganini, Franz Liszt e Giuditta Pasta.

arte

Duomo

La cattedrale di Santa Maria Assunta è il principale edificio di culto della città di Como, chiesa madre della diocesi omonima. Situata vicino al lago, rappresenta uno dei più ragguardevoli monumenti dell’Italia settentrionale.

arte

Museo della Seta

Il Museo didattico della Seta raccoglie, custodisce, espone le testimonianze della tradizione produttiva tessile comasca quali macchine, oggetti, documenti, campionari e strumenti di lavoro provenienti dalle lavorazioni tessili che qualificano Como città della seta.

arte

Villa del Balbianello

Villa del Balbianello si trova a Tremezzina, in provincia di Como. La villa è situata sulla punta della penisola di Lavedo, un promontorio che si spinge nel lago di Como e che proprio dall’edificio ha preso il nome di "Balbianello". La villa venne costruita nel 1787 su un preesistente monastero francescano dal cardinale Angelo Maria Durini. Alla morte del cardinale, nel 1796 passò in eredità al nipote Luigi Porro Lambertenghi per poi essere venduta a Giuseppe Arconati Visconti che ospitò nel suo salotto grandi intellettuali quali Giovanni Berchet, Giuseppe Giusti e Alessandro Manzoni. La villa poi ebbe diversi altri proprietari e attraversò con loro periodi in cui fu parzialmente abbandonata e altri in cui le sue bellezze vennero evidenziate con il rinnovo del grande giardino in cui è immersa, fino a divenire proprietà del Fondo Ambiente Italiano (FAI) nel 1988.

arte

Villa Erba

Inizialmente voluta dalla famiglia Peluso, che già possedeva la confinante Villa d’Este, passò poi a Luigi Erba, fratello ed erede di Carlo Erba, uno dei maggiori industriali farmaceutici dell’epoca, che fece costruire una villa che doveva rappresentare la manifestazione della ricchezza e dell’importanza della famiglia. Gioiello di architettura di fine Ottocento, realizzata dagli architetti Savoidi e Borsani, fu la residenza estiva della famiglia Erba. Gli ambienti della villa ispirarono le scenografie di alcuni capolavori del regista Luchino Visconti. A Villa Erba il prestigio e la mondanità dei tempi passati sopravvivono attraverso aperitivi, concerti, conferenze stampa, convegni, seminari, feste e serate di gala.